Setaccio molecolare

CONTRO L'UMIDITÀ, A TEMPO DI RECORD!

I setacci molecolari sono alluminosilicati cristallini a struttura aperta di origine sintetica (zeoliti) e vengono così definiti per la loro proprietà di selezione di molecole in base alla relativa grandezza, resa possibile da una porosità estremamente regolare. Pertanto, al contrario di altri adsorbenti che hanno un insieme di pori e canali di dimensioni irregolari, nel caso dei setacci molecolari vi sono pori di dimensioni ben definite che garantiscono una certa selettività, potendo scegliere le dimensioni delle stesse più adatte all’adsorbimento di un determinato composto chimico.

Il setaccio molecolare viene classificato a seconda della dimensione dell’apertura dei pori e delle cavità (3, 4, 5, o 10 Angstrom) generata dalla struttura cristallina costituita da tetraedri formati da atomi di alluminio o di silicio legati ad atomi di ossigeno.
I sacchetti composti da zeoliti sintetici vengono impiegati come disidratanti ove richiesto un basso livello di umidità e con tempi brevi. Inoltre, nel campo industriale, trovano largo impiego come purificatori d’aria riuscendo ad abbattere agenti  contaminanti e composti volatili anche in bassa concentrazione o in presenza di acidi, grazie all’elevata resistenza.

È raccomandato lo stoccaggio in un magazzino secco in condizioni normali di temperatura, umidità e pressione. La lunga esposizione ai raggi UV degrada il materiale contenuto all’interno dei big bag e per tale motivo ciò dovrebbe essere evitato. I pacchi aperti dovrebbero poi essere sigillati per evitare contaminazioni o assorbimento di acqua o di altri gas e vapori.